Workshop di Street Photography

Locandina-web

7 maggio 2016, dalle ore 9.00

Palazzo della Racchetta – via Vaspergolo 6/A Ferrara

 

In occasione del Festival Autori Diari di Viaggio 2016, l’associazione di Promozione Sociale Feedback organizza la seconda edizione del workshop di Street Photography. La partecipazione al workshop è gratuita per i soci Feedback, è possibile tesserarsi anche il giorno stesso dell’evento.

La street photography è un particolare tipo di fotografia di reportage, è l’istantanea della vita urbana osservata per strada nella sua quotidianità e nei suoi molteplici aspetti: l’ironia, l’imprevedibilità, la bellezza e la crudeltà. È il genere fotografico più diffuso e praticato negli ultimi decenni e usa un linguaggio molto vicino alla fotografia di reportage.

Nella street photography non ci sono regole o schemi precostituiti da seguire, lasciando al fotografo il massimo spazio per esprimere il proprio stile e la propria creatività. La strada e la città sono il palcoscenico naturale della street photography; la città di Ferrara – con le sue piazze, i mercatini, i vicoli della zona medievale, le antiche mura, ma anche i palazzi e le vie della zona rinascimentale –  sarà la “location” di questo workshop.

Anche se libera da vincoli tecnici o stilistici, la street photography non è un genere fotografico di facile realizzazione, perché costringe il fotografo a muoversi e a camminare molto, e ad osservare e ad agire velocemente, per catturare i momenti più insoliti e originali. È anche un ottimo allenamento per migliorare la propria tecnica, perché con la street photography si fotografa con ogni condizione di luce, sia naturale che artificiale.

Durante il workshop andremo quindi a spasso per la città nella mattinata, cercando situazioni e istanti da fotografare, e sperimentando diverse tecniche fotografiche.

Nel pomeriggio torneremo al palazzo della Racchetta, per visionare e commentare i lavori dei partecipanti. Editing e post-produzione delle fotografie verranno realizzate con il software Adobe Photoshop Lightroom 6.

Questo workshop darà la possibilità ai partecipanti di confrontarsi sui diversi linguaggi fotografici che prenderanno origine dalla stessa scena, le strade di Ferrara!

Programma completo della giornata

Somnambulism

Sonnambulism LC CoverCatalogue WEB

Presentazione del libro fotografico “Somnambulism”
di Lara Ciarabellini

Venerdì 8 aprile, ore 21.00
Videoteca “Vigor” via Previati 18 a Ferrara

 

Siete invitati a partecipare alla presentazione del libro fotografico “Somnambulism”, della fotografa Lara Ciarabellini.

11_LCI6447WebLa presentazione si terrà venerdì 8 aprile, alle ore 21.00, presso la videoteca “Vigor”, in via Previati 18 a Ferrara; sarà presente l’autrice.

Il libro, realizzato 20 anni dopo il conflitto in Bosnia Erzegovina, discute l’importanza della cultura e del contesto urbano nella costruzione-distruzione-ricostruzione di un Paese.

In quattro differenti fasi, il lettore sarà coinvolto in un vagabondaggio metaforico notturno e diurno tra nuovi e antichi monumenti, infrastrutture e edifici.

Inizialmente, il viaggio nel tempo tra Sarajevo e Belgrado racconta gli eventi storici che hanno dato vita alla nazione iugoslava nata dalla seconda guerra mondiale.

018_LCI7684WebSuccessivamente, il viaggio rivela l’amnesia collettiva del conflitto del 1992-1995, passando attraverso i paesaggi ancora offesi dalla tragedia della guerra e dall’urbicidio.

Nelle due fasi conclusive, il dualismo tra divisione e unità, che caratterizza il terreno contemporaneo della Bosnia Erzegovina, viene raccontato sia dalla visibile presenza di simboli religiosi sia da paesaggi che insorgono per difendere la comune memoria multiculturale dall’oblio.

Con le sue fotografie, Lara Ciarabellini mostra i cambiamenti avvenuti negli ultimi decenni nell’ingarbugliata rete degli strati di memoria collettiva bosniaca e iugoslava, aggiungendo un nuovo e personale punto di vista nell’analisi delle conseguenze dell’ultima guerra. Poesie, testi, e foto d’archivio accompagnano il suo viaggio e quello del lettore.

017_LCI5090WebOltre alle fotografie dell’autrice, il libro contiene testi e poesie di: Šefik Daupović Fiko, Christian Elia, Edin Forto, Andjelka Klemenčić, Paul Lowe, Samanta Milio, Tomo Novosel, Dino Pora Porović, Francesca Rolandi.

L’ingresso alla serata è gratuito per i soci Feedback; è possibile tesserarsi anche la sera stessa dell’evento.

“Japan Extreme” 19 gennaio – 22 marzo 2016

 JE_front_test

Per superare l’inverno con cinefilia, Feedback Cinema annuncia JAPAN EXTREME, la nuova rassegna di incontri cinematografici che, a partire dal 19 gennaio 2016, vi terrà compagnia ogni martedì sera alle ore 21 fino a Pasqua, presso la Video-Biblioteca Vigor di Ferrara.

Perché JAPAN? Perché il ciclo sarà dedicato al Giappone.

Perché EXTREME? Perché il cinema proposto sarà estremo.

Ma attenzione non aspettatevi solo l’horror (al quale dedicheremo specificamente un solo incontro l’8 marzo), l’intento è considerare estremo il cinema che offre soluzioni nuove, visioni coraggiose e surreali della contemporaneità, spaziando tra tutti i generi (partiremo infatti con la commedia) e trattando percorsi e artisti, quasi del tutto, inediti in Italia.

Ogni incontro sarà alternato con approfondimenti ad alcune delle pellicole chiave degli artisti trattati e avremo, infine, la gioia di proporre la versione giapponese del vol.1 di Kill Bill, il grande omaggio che Tarantino ha dedicato nel 2003 al cinema dell’estremo oriente, nell’inedita versione per il pubblico nipponico.

Si parte martedì 19 gennaio alle ore 21 con “Il sapore della vita: il cinema di Jūzō Itami” a cura di Giampiero Raganelli. Il nostro fidato esperto di cinema estremo orientale ci farà conoscere la figura e l’opera di questo misconosciuto maestro del cinema giapponese anni ’80 e ’90 che, con la sua ironia e lucida visione dei rapporti umani, ha rivoluzionato il concetto di commedia al cinema.

Le serate sono riservate ai soci Feedback, non perdete le nuove tessere 2016 in quattro varianti dedicate al maestro Wes Craven!

Martedi 19 gennaio: Il sapore della vita: la commedia di Jûzô Itami.

a cura di Giampiero Raganelli

Martedi 26 gennaio: Analisi di un capolavoro: The Funeral – Os shiki di Jûzô Itami.

Martedi 2 febbraio: Yakuza Chaplin: il cinema di Takeshi Kitano.

a cura di Daniele Pizzimenti

Martedi 9 febbraio: Analisi di un capolavoro: Hana-bi di Takeshi Kitano

Martedi 16 febbraio:  L’apocalittica metamorfosi di Shinya Tsukamoto.

a cura di Massimo Alì Mohammad

Martedi 23 febbraio: Analisi di un capolavoro: Bullet Ballet di Shinya Tsukamoto

Martedi 1 marzo: Big man japan: il cinema di Hitoshi Matsumoto.

a cura di Matteo Buriani.

Martedi 8 marzo: Naked blood – percorsi estremi nel cinema giapponese.

a cura di Valerio Spisani.

Martedi 15 marzo: Analisi di un capolavoro: Survive Style 5+ di Gen Sekiguchi

Martedi 22 marzo: Kill bill vol.1 versione giapponese.

a cura di Massimo Alì Mohammad

I relatori:

Daniele Pizzimenti, nato a Ferrara nel 1978, si laurea al DAMS di Bologna con una tesi sul film Ladri di biciclette e sulla storia del cinema italiano, attualmente è iscritto alla facoltà di filosofia presso l’Università di Ferrara. Ha lavorato per due anni al Centro Audiovisivi-Videoteca Vigor e collabora dal 2011 con l’Associazione Feedback.

Massimo Alì Mohammad, nato a Napoli nel 1983, sceglie nel 2009 Ferrara come città adottiva e collabora da più di due anni con l’associazione Feedback nell’organizzazione di progetti documentaristici e cinematografici, lezioni di cinema e cineforum. Il suo precedente cortometraggio La Nonna, è stato selezionato in 8 festival internazionali, vincendo la menzione speciale della giuria al 26° Torino Film Festival e il premio come miglior cortometraggio al Valdarno Cinema FEDIC 2009. Nel 2012 consegue la laurea magistrale in lingue e letterature straniere, indirizzo letterario, con tesi in storia del cinema su Jan Švankmajer. Con l’Associazione Feedback, per cui cura la sezione cinema, ha realizzato i documentari L’occulto della terra (menzione speciale al festival DOCunder30 2012), Das ist Walter (Festival DocuCity 2013), Mignon, (rassegna DOC in Tour 2013, Festival del cinema di Mantova 2013 e 30. Kasseler DokFest) e Voci dalla Val Montone. Attraverso una collaborazione tra la Meyehar Productions di Seattle e l’Associazione Feedback realizza nel 2014 il lungometraggio Amore tra le rovine.

Giampiero Raganelli, giornalista, critico cinematografico e teatrale, specializzato in cinema orientale. Collabora con alcune riviste e numerose testate online specializzate («Carte di cinema», «Uzak.it», «Filmidee», «Rapporto confidenziale», «Asia Express», «Spaziofilm», «Positifcinema», «Teatro Teatro»). Inoltre organizza rassegne per numerose associazioni culturali. Tra i coautori dei volumi «Il film in cui nuoto è una febbre», monografia sui registi emergenti a livello internazionale, e «The Monster Show», guida la cinema mostruoso per ragazzi, edito dalla Cineteca di Bologna. (FilmIdee www.filmidee.it, Uzak www.uzak.it).

Valerio Spisani, nato a Ferrara nel 1972, ha scritto di musica e cinema su diverse testate sia online (Asianfeast, Ondarock, Audiodrome, The New Noise, Cinemavvenire) che cartacee (Nocturno Cinema, Horror Show), occupandosi prevalentemente di cinema asiatico e horror. Nel 2004 ha fondato “dinaMiike”, il primo sito italiano dedicato al cinema di Takashi Miike, nato da una costola di AsianFeast. Attualmente vive a Ferrara e lavora a Bologna.

 

 

GRECIA vs GERMANIA Lezioni di cinema europeo contemporaneo

Front

Anche in quest’autunno 2015 la Vigor, a partire dal 13 ottobre, riapre di martedì sera per le serate cinematografiche a cura dell’Associazione Feedback.
La retrospettiva di quest’anno si inserisce direttamente nel dibattito contemporaneo e vi porterà ad esplorare due paesi: la Grecia e la Germania, attraverso le cinematografie più recenti.
Insieme ad autori più affermati come Herzog e Costa-Gavras, avremo la possibilità di scoprire degli autori contemporanei come Yorgos Lanthimos e Jan Soldat, ancora poco conosciuti in Italia, che hanno già affermato la propria poetica nei festival e sono stati capaci di stabilire degli stilemi nuovi e provocatori.
Il ciclo di incontri si concluderà in modo davvero speciale, martedì 1 dicembre avremo l’onore di ospitare, direttamente da Atene, Maria Giovanna Vagenas, una delle massime esperte di cinema greco e coordinatrice del Viennale Film Festival.
Appuntamento quindi ogni martedì alle ore 21 alla Video-Biblioteca Vigor di Ferrara ma in più, quest’anno, avremo degli approfondimenti speciali il venerdì sera su due pellicole chiave delle cinematografie affrontate.
Per concludere, venerdì 18 dicembre, non mancherà il nostro tradizionale gioco pre-natalizio, il Quizzone Cinema, giunto alla sua quinta edizione.

Martedì 13 ottobre: Il passo sospeso di Angelopoulos – a cura di Daniele Pizzimenti

Martedì 20 ottobre: Costa-Gavras: processo alla storia – a cura di Francesco Di Chiara

Martedì 27 ottobre: I limiti dell’umano secondo Yorgos Lanthimos – a cura di Massimo Alì Mohammad

Venerdì 30 ottobre: Analisi di un capolavoro – Alpeis di Yorgos Lanthimos

Martedì 3 novembre: Jan Soldat: la pudicizia dell’osceno – a cura di Giampiero Raganelli

Martedì 10 novembre: Wim Wenders: un inquieto vagare – a cura di Alessandro Bigoni

Martedì 17 novembre: Fassbinder o il compimento inevitabile dell’amore – a cura di Sandro Sproccati

Martedì 24 novembre: Pena e Passione. Il cinema di Werner Herzog – a cura di Massimo Marchetti

Venerdì 27 novembre: Analisi di un capolavoro – L’enigma di Kaspar Hauser di Werner Herzog

Martedì 1 dicembre: Néo kýma – la rivoluzione greca (al cinema) – a cura di Maria Giovanna Vagenas  (ATTENZIONE! Per ragioni organizzative la lezione si svolgerà venerdì 4 dicembre ore 21)

Venerdì 18 dicembre: Quizzone Cinema 5a edizione

Ingresso libero riservato ai soci. E’ possibile associarsi la serata stessa.

Le date possono essere suscettibili a variazioni.

Maria Giovanna Vagenas, nata a Genova di origine greca, ha studiato Filosofia (Genova), in seguito Letteratura comparata (Vienna). Dopo avere lavorato come lettrice all’Università di Vienna, si è specializzata in Cinema con un Master II alla Sorbona (Parigi). Pubblicazioni universitarie presso la Presse de la Sorbonne Nouvelle, redattrice di Schermaglie.it, collaboratrice del quotidiano South China Morning Post (Hong Kong). Ha collaborato a vari festival di cinema fra cui il FID di Marseille e dal 2007 fino ad oggi alla Viennale.

Francesco Di Chiara è Professore Associato di Storia del cinema presso l’Università degli Studi eCampus. Ha collaborato con il Museo Michelangelo Antonioni di Ferrara nell’ambito di un progetto finalizzato alla catalogazione digitalizzata dei manoscritti autografi del regista. Si occupa principalmente dell’industria cinematografica europea, di coproduzioni e dei generi del cinema italiano. Fa parte della redazione della rivista internazionale di studi cinematografici «Cinéma & CIE». È l’autore di Generi e industria cinematografica in Italia. Il caso Titanus (1949-1964) (2013) e ha curato con Alberto Boschi (Università degli Studi di Ferrara) il volume collettivo Michelangelo Antonioni: prospettive, culture, politiche, spazi (2015). Un suo volume sul cinema peplum italiano è in uscita per Donzelli.

Alessandro Bigoni classe 1971 è tra i fondatori storici di Feedback, da sempre collabora all’organizzazione delle svariate iniziative che l’associazione propone.

Daniele Pizzimenti, nato a Ferrara nel 1978, si laurea al DAMS di Bologna con una tesi sul film Ladri di biciclette e sulla storia del cinema italiano, attualmente è iscritto alla facoltà di filosofia presso l’Università di Ferrara. Ha lavorato per due anni al Centro Audiovisivi-Videoteca Vigor e collabora dal 2011 con l’Associazione Feedback.

Massimo Alì Mohammad, nato a Napoli nel 1983, sceglie nel 2009 Ferrara come città adottiva e collabora da più di due anni con l’associazione Feedback nell’organizzazione di progetti documentaristici e cinematografici, lezioni di cinema e cineforum. Il suo precedente cortometraggio La Nonna, è stato selezionato in 8 festival internazionali, vincendo la menzione speciale della giuria al 26° Torino Film Festival e il premio come miglior cortometraggio al Valdarno Cinema FEDIC 2009. Nel 2012 consegue la laurea magistrale in lingue e letterature straniere, indirizzo letterario, con tesi in storia del cinema su Jan Švankmajer. Con l’Associazione Feedback, per cui cura la sezione cinema, ha realizzato i documentari L’occulto della terra (menzione speciale al festival DOCunder30 2012), Das ist Walter (Festival DocuCity 2013), Mignon, (rassegna DOC in Tour 2013, Festival del cinema di Mantova 2013 e 30. Kasseler DokFest) e Voci dalla Val Montone. Attraverso una collaborazione tra la Meyehar Productions di Seattle e l’Associazione Feedback realizza nel 2014 il lungometraggio Amore tra le rovine.

Massimo Marchetti (1971), è curatore e critico d’arte contemporanea. Dal 2001 al 2007 ha lavorato presso l’Istituto di cultura Casa Cini di Ferrara e dal 2010 al 2013 ha collaborato con lo spazio espositivo Casabianca di Zola Predosa e con Radio Città del Capo di Bologna nella rubrica settimanale dedicata agli eventi artistici.

Sandro Sproccati (Ferrara 1954) ha insegnato all’Accademia di Belle Arti di Venezia tra il 1980 e il 1991. Trasferitosi nel 1992 all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vi ha ricoperto dapprima la cattedra di Fenomenologia delle Arti Contemporanee, poi anche le docenze di Semiotica dell’Arte e Storia del Cinema. È autore dei seguenti volumi di saggistica d’arte: Prose per l’arte odierna, Essegi, Ravenna 1989; La concreta utopia. Arte d’avanguardia in Russia 1905-1930, Pendragon, Bologna 1994; Monet. La vita e l’opera, Mondadori, Milano 2000; Per una logica della pittura, B.U.P., Bologna 2006; Critica della rappresentazione. Poetiche pittoriche della prima avanguardia, Zona Editrice, Arezzo 2009. Ha inoltre pubblicato testi critici e teorici su varie riviste di arte, letteratura e cinema («Il Verri», «Rivista di Estetica», «Testuale», «Altri Termini», «Corposcritto», «Hortus Musicus», «Carte di Cinema») ed è nel comitato di redazione della rivista di cinema «Rifrazioni». È anche autore di tre raccolte di poesie e di vari scritti di prosa letteraria, ed è in via di pubblicazione un suo libro interamente dedicato alle strutture della narrazione cinematografica.

Giampiero Raganelli, giornalista, critico cinematografico e teatrale, specializzato in cinema orientale. Collabora con alcune riviste e numerose testate online specializzate («Carte di cinema», «Uzak.it», «Filmidee», «Rapporto confidenziale», «Asia Express», «Spaziofilm», «Positifcinema», «Teatro Teatro»). Inoltre organizza rassegne per numerose associazioni culturali. Tra i coautori dei volumi «Il film in cui nuoto è una febbre», monografia sui registi emergenti a livello internazionale, e «The Monster Show», guida la cinema mostruoso per ragazzi, edito dalla Cineteca di Bologna. (FilmIdee www.filmidee.it, Uzak www.uzak.it).

Corsi di Fotografia 2015/2016

Riprendono le attività di formazione dell’associazione Feedback con i nuovi corsi dedicati alla fotografia digitale.
Questo è il programma dei corsi in programmazione per il periodo 2015/2016:

Corso Base di Fotografia Digitale

 

CartolinaCorsoBaseFronte

Un corso di fotografia per principianti per acquisire le informazioni base che permettono di muovere i primi passi in quest’arte ricca di stimoli. Le lezioni teoriche attraversano i concetti e le tecniche necessarie per un buono scatto, con qualche accenno di fotoritocco. E’ prevista un’uscita, in cui verranno messe in pratica le informazioni acquisite a lezione.

edizione autunno 21 settembre – 19 ottobre 2015
edizione inverno 25 gennaio – 22 febbraio 2016
il lunedì alle ore 21.00 – video-biblioteca “Vigor”, via Previati 18, Ferrara

Docente: Andrea Bonfatti

DETTAGLI

ISCRIVITI

Corso di Post-produzione con Lightroom 6
ORGANIZZAZIONE, POSTPRODUZIONE ED EDITING DELLE VOSTRE FOTO

 

CartolinaLightroomFronteUn corso intensivo, dedicato alla postproduzione fotografica utilizzando il software Adobe Lightroom 6. Dalla gestione della libreria, all’esportazione e stampa delle proprie fotografie.

Note importanti.
E’ vivamente consigliato (non obbligatorio) partecipare al corso con:

  • Un proprio portatile con LR installato a bordo (minimo versione LR5);
  • Un Hdd esterno usb con caricate all’interno tutte le vostre foto di sempre;
  • Una chiavetta usb per prove varie.

edizione autunno 22 ottobre – 19 novembre 2015
edizione primavera 25 febbraio – 24 marzo 2016
il giovedì alle ore 20.45 – video-biblioteca “Vigor”, via Previati 18, Ferrara

Docente: Emanuele Romanelli

DETTAGLI

ISCRIVITI

Corso Intermedio di Fotografia “Tecnica e Stile Fotografico”

 

CartolinaTecnicaeStileFronteLa TECNICA, è l’abilità nel creare immagini fotografiche, lo STILE, è invece quel bagaglio conoscenze di di storia, cultura ed estetica che appartiene a ciascuno di noi e che si evolve e matura con noi.
Il corso, organizzato in LEZIONI TEORICHE e USCITE PRATICHE, si propone di consolidare la tecnica fotografica e fornire gli strumenti necessari a realizzare immagini originali e ben composte. Attraverso le uscite fotografiche, l’uso di esempi, la visione e il confronto degli scatti effettuati, si potranno consolidare gli elementi tecnici e ci sarà la possibilità di poter esprimere un proprio stile fotografico personale, dando spazio al contenuto fotografico.

edizione primavera 30 marzo – 27 aprile 2016
il mercoledì alle ore 21 – video-biblioteca “Vigor”, via Previati 18, Ferrara

Docente: Daniele Zappi

DETTAGLI

ISCRIVITI

 

E’ possibile scaricare il programma completo dei tre corsi da qui: PROGRAMMA COMPLETO

Per ulteriori informazioni:

fotografia@feedbackvideo.it
347.7203603 – 349.8651913

“Campo Thiaroye” al cinema San Benedetto

11233176_10152920067996517_2221889746181214371_n

Campo Thiaroye“, un film di Ousmane Sembene, Thierno Faty Sow (Senegal, 1987)

CINEMA San Benedetto, Via Tazzoli 11, 44121 – Ferrara, giovedì 25 giugno, ore 21

FILM IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO
INGRESSO LIBERO

L’Associazione ASTOF (Associazione Studenti Togolesi a Ferrara), nell’ambito dell’iniziativa ORIZZONTI LONTANI, è lieta di presentare, in collaborazione con Associazione di promozione sociale Feedback e Cinema San Benedetto di Ferrara, un’importante iniziativa cinematografica che porterà alla luce un film, da tempo ormai invisibile.
Nel 1944 vengono raggruppate in Senegal le truppe francesi di colore che hanno combattuto in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Ai soldati è stata promessa un’indennità di smobilitazione, ma gli ufficiali incaricati di liquidarli sembrano temporeggiare. La tensione sale e durante il giorno vengono ripetuti gli inviti alla calma. Durante la notte i neri vengono massacrati dalle truppe francesi.
Sembene Ousmane, uno dei rappresentanti storici del cinema africano, attivo fin dal 1963, realizza un’amara denuncia nei confronti del razzismo colonialista e vince con questo film il premio speciale della giuria al Festival di Venezia del 1988. (fonte FilmTV.it)

http://www.astof.com/
http://feedbackvideo.it/
http://nuke.cinemasanbenedetto.it/