Iscrizioni Maratone Fotografiche 2014

COMPILA IL SOTTOSTANTE FORM E PROCEDI AL PAGAMENTO

a) con bonifico
su conto corrente bancario n°1000/1489 intestato a: FEEDBACK ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE, presso CARISBO, filiale sede: via Bologna 9, Ferrara
IBAN: IT02 B063 8513 0001 0000 0001 489
Causale: maratona 2014, con NOME E COGNOME del partecipante (OBBLIGATORIO)

b) con pagamento sul conto PayPal dell’Associazione Feedback. e-mail: contabile@feedbackvideo.it

c) in qualsiasi Ufficio Postale, facendo una ricarica Postepay, intestata al legale rappresentante dell’Ass. Feedback: Evelina Dezza, n° carta 4023 6006 0826 3606 (non sono ammessi pagamenti Postepay online). Dopo il pagamento è obbligatorio inviare un email a maratonafoto@feedbackvideo.it con l’orario e il giorno in cui si è effettuata la ricarica.

Storia del cinema: gli invisibili 8 gen – 12 feb

Proseguono le lezioni di storia del cinema con una nuova stagione di sei incontri dedicati a temi e ad autori pressoché sconosciuti nel panorama italiano ma di fondamentale importanza per approfondire la conoscenza della settima arte. L’appuntamento è ogni mercoledì alle ore 21 presso la video-biblioteca Vigor, via Previati 18 a Ferrara.

Mercoledì 8 gennaio
Sound Design: un’arte invisibile, a cura di Fabrizio Festa.

Molto spesso, come spettatori cinematografici, ci soffermiamo sulle immagini e sulla scelta dell’inquadratura, e a recepire i suoni come un elemento scontato, inciso passivamente accanto al colore e alla luce. Il primo incontro de Gli Invisibili ci svelerà come dietro un semplice sibilo di vento o ad un cigolio metallico si nasconda un’arte invisibile, quella del sound design.

Mercoledì 15 gennaio
Breve storia dell’animazione sperimentale giapponese, a cura di Luca Della Casa.

Un fantastico viaggio nelle sperimentazioni visive giapponesi, dagli esordi del cinema ad oggi, attraverso maestri dell’animazione come Osamu Tezuka, autore di Astro Boy ma anche fine regista di opere come “Quadri di un’esposizione” e “Jumping”, fino ad arrivare ai moderni autori Koji Yamamura (“Atama-yama”) e Kunio Kato (“La maison en petits cubes”).

Link e dettagli

Mercoledì 22 gennaio
I naufragi esistenziali di Béla Tarr, a cura di Daniele Pizzimenti.

“Tarr è un autentico negromante dell’immagine: fiero ereditiero della malinconia tarkovskiana e dello humor kaurismakiano ci racconta sempre più spesso storie di un mondo sconvolto, di un passato inenarrabile per vergogna, di un’umanità irrimediabilmente decaduta […]” (cit. da Karneva Imanuel)

Link e dettagli

Mercoledì 29 gennaio

Geoffrey Jones: l’estasi del montaggio, a cura di Massimo Alì Mohammad.

Geoffrey Jones, regista e montatore britannico, specializzato nel documentario industriale.
La sua carriera inizia negli anni ’60, quando inizia a lavorare per conto della British Transport Films, realizzando tre cortometraggi sulle ferrovie inglesi.
Praticamente sconosciuto al di fuori del Regno Unito, Geoffrey Jones rappresenta uno dei più grande innovatori del montaggio moderno, trasformando il filmato industriale in una poesia di sperimentazione visiva e sonora senza precedenti.

Link e dettagli

Mercoledì 5 febbraio
Jacques Demy: ciné qui chante, a cura di Giampiero Raganelli.

Jacques Demy, regista francese. Dopo aver frequentato l’Accademia di belle arti, compie i primi passi come aiuto-regista di documentari, girando contemporaneamente alcuni cortometraggi a soggetto. Passa al lungometraggio scrivendo, sceneggiando e dirigendo Lola, donna di vita (1960), storia di una «chanteuse» di cabaret, con figlio a carico, che passa da un amore all’altro restando tuttavia in attesa del suo uomo emigrato in America, il quale alla fine si presenta alla guida di una gigantesca Cadillac decappottabile: un film intriso di tenerezza e di pungenti notazioni psicologiche, che evita le trappole del melodramma con un tocco di sottile ironia. Demy mostra, al tempo stesso, la sua prossimità e la sua distanza dalle atmosfere e dai modi della Nouvelle vague, da un lato rifiutando la cosiddetta sceneggiatura «di ferro», dall’altro lasciando trasparire una passione non puramente filologica per il grande cinema americano. I successivi La lussuria (episodio di I sette peccati capitali, 1961) e La grande peccatrice (1962), appaiono lavori di passaggio

Mercoledì 12 febbraio
Alain Cavalier: cinema sull’invisibile, a cura di Cecilia Ermini.

Alain Cavalier, regista francese. Diplomato in cinema a Parigi, è assistente di L. Malle ed E. Molinaro prima di firmare il suo primo lungometraggio, Gli amanti dell’isola, nel 1961. Nel 1964 dirige A. Delon in Il ribelle di Algeri, film ambientato all’epoca della guerra d’Algeria, e nel 1968 ricorre all’efficace coppia M. Piccoli-C. Deneuve per La chamade, dramma dei sentimenti tratto da un romanzo di F. Sagan. Regista originale, poco prolifico e dalla messa in scena elegante, torna a segnalarsi nel 1986 con Thérèse, laica rievocazione della vita di santa Teresa di Lisieux, mentre più di recente si dedica a riflessioni a metà tra finzione e documentario (La rencontre, 1996; Vies, 2000) sul ruolo e il linguaggio delle immagini. Nel 2002, con René, filma in diretta la storia di un uomo di 155 chili che accetta di fare della «perdita di peso» il soggetto (e la scommessa) di un film.

Ingresso libero riservato ai soci Feedback. E’ possibile tesserarsi nelle serate di attività.
Le serate si svolgono presso la video-biblioteca “Vigor”, via Previati 18, Ferrara alle ore 21.

Le date possono essere suscettibili a variazioni.

DETTAGLI

Per informazioni: cinema@feedbackvideo.it

Luci della Provenza: viaggio fotografico

Giovedì 12 dicembre alle 21 presso la video-biblioteca “Vigor”, verrà presentato il viaggio “Luci della provenza – emozioni fotografiche” che si svolgerà a luglio 2014.

Questo viaggio vuole condividere emozioni e si propone di migliorare le vostre conoscenze fotografiche. Avrete la possibilità di cimentarvi nella fotografia di paesaggio, nella street photography e nel reportage perfezionando gli aspetti tecnici e stilistici. Apprenderete le tecniche attraverso i consigli dei docenti di fotografia che saranno sempre al vostro fianco. In ogni momento avrete modo di confrontarvi con loro sul lavoro svolto e ci sarà la possibilità di condividere le vostre immagini insieme agli altri partecipanti.

Questo viaggio in Camargue e Provenza presenta uno scenario naturalistico senza eguali. Con oltre trecento specie di uccelli, tori e cavalli allo stato brado, la Camargue offre al fotografo un meraviglioso scenario paesaggistico e naturalistico dove natura e uomo hanno raggiunto, nel tempo, una perfetta simbiosi. Il viaggio è stato pianificato per sfruttare situazioni fotografiche straordinarie, praticamente impossibili da realizzare se privi di una organizzazione e di uno staff professionale al seguito. In questo viaggio vivrete da protagonisti lo spettacolo della Camargue: potrete immortalare branchi dei caratteristici cavalli bianchi scorazzare liberi negli stagni, tori allo stato brado che pascolano indisturbati, stormi di fenicotteri rosa che decollano al tramonto quasi ad oscurare il cielo. Avrete l’occasione di osservare da vicino le tantissime specie di uccelli grazie alle postazioni costruite appositamente nei parchi naturalistici camarghesi. Il viaggio vi porterà inoltre a visitare i borghi e i luoghi più belli della Provenza; campi di lavanda, paesini arroccati, abbazie, mercatini tradizionali, suggestive conformazioni rocciose, dove potrete esercitarvi in “scatti rubati” di street o approcciarvi in un reportage di fotografico sociale su l’uomo e il territorio. Il viaggio infine coinciderà con la settimana più importante del famoso appuntamento fotografico mondiale “Les Rencontres d’Arles”, il vero gotha mondiale della fotografia. Il percorso proposto vi permetterà di affinare le tecniche fotografiche in un contesto meraviglioso e rilassante, unico nel suo genere.

Il viaggio si svolgerà dal 9 al 12 luglio 2014.
Da Arles a Valensole, da Rousillon a Senanque e Pont-de-gau, questo viaggio vi porterà negli angoli più caratteristici della provenza e della Camargue.
I docenti di fotografia dell’associazione Feedback vi accompagneranno in questo splendido viaggio fotografico, e saranno a vostra disposizione per consigli e suggerimenti.

Giovedì 12 dicembre, primo incontro di presentazione del viaggio, verrà illustrato il programma dettagliato e i luoghi da visitare; gli organizzatori del viaggio saranno a vostra completa disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento.

L’evento è organizzato da Associazione di Promozione Sociale Feedback e Les Voyages du Flamingo.

“Incontri con l’autore” 25/10/13

Venerdì 25 ottobre si terrà presso la videoteca “Vigor” di Ferrara la presentazione del libro fotografico “Rise Again”. Il libro – curato da Anna Lisa Ghirardi – contiene le fotografie più significative realizzate da Emanuele Broli, Marco Ciccolella e Laura Predolini durante le Paralimpiadi di Londra 2012.

Questa serata sarà la prima di una serie di “incontri con l’autore” che l’Associazione Feedback sta organizzando per il prossimo anno.

Il libro nasce con l’idea di diffondere gli sport paralimpici anche al di fuori del loro ambiente, e per raccontare le emozioni vissute dagli atleti. Le paralimpiadi rappresentano un momento straordinario ma molto cruciale nella vita di un atleta, in cui quattro anni di allenamenti e preparazione vengono messi in gioco in pochi istanti. Questo libro si prefigge lo scopo di raccontare le loro storie, le loro emozioni, le loro esperienze, vissute durante i giorni della manifestazione.

Alla presentazione del libro sarà presente Emanuele Broli, fotografo Bresciano specializzato in fotografia sportiva e di reportage. Durante la serata l’autore presenterà e proietterà i propri lavori più significativi, e sarà a disposizione per rispondere alle domande e alle curiosità del pubblico.

La serata si svolgerà alla video-biblioteca “Vigor”, venerdì 25 ottobre alle ore 21.
Entrata libera.

City Photo Contest 18-27 ottobre 2013

Dal 18 al 27 ottobre a Ferrara, si svolgerà l’esposizione delle foto vincitrici delle maratone fotografiche organizzate  nel 2013 a Ferrara e a Sarajevo e il photo contest di Berlino.
Le manifestazione sono state organizzate dall’associazione Feedback in collaborazione con enti e associazioni locali.
Un modo diverso per vivere e scoprire una città, attraverso scatti che seguono una traccia o dei temi.

I viaggi fotografici all’estero che ogni anno Feedback propone, sono organizzati con Shot Viaggi e reportage. La maratona fotografica di Ferrara è patrocinata da Comune e Provincia di Ferrara, Club Unesco, Regione Emilia Romagna.

L’esposizione inaugura  venerdì 18 ottobre alle 18.30 presso l’Idearte Gallery a Ferrara, in via Terranuova 41. Lo spazio è dato in gentile collaborazione con la Pro Loco Ferrara e Pro Art.

La mostra continua fino al 27 ottobre con i seguenti orari:
dal lunedì al venerdì:  10 – 12.30, 16 – 19.30
sabato e domenica: 10 – 12.30

INFO: info@feedbackvideo.it

FOTO: a sinistra Davide Barbierato (Maratona di Ferrara), a destra in alto Giovanni Peressotti (Berlin Story), a destra in basso Damir Zekic (Sarajevo Photomarathon).