“Campo Thiaroye” al cinema San Benedetto

11233176_10152920067996517_2221889746181214371_n

Campo Thiaroye“, un film di Ousmane Sembene, Thierno Faty Sow (Senegal, 1987)

CINEMA San Benedetto, Via Tazzoli 11, 44121 – Ferrara, giovedì 25 giugno, ore 21

FILM IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO
INGRESSO LIBERO

L’Associazione ASTOF (Associazione Studenti Togolesi a Ferrara), nell’ambito dell’iniziativa ORIZZONTI LONTANI, è lieta di presentare, in collaborazione con Associazione di promozione sociale Feedback e Cinema San Benedetto di Ferrara, un’importante iniziativa cinematografica che porterà alla luce un film, da tempo ormai invisibile.
Nel 1944 vengono raggruppate in Senegal le truppe francesi di colore che hanno combattuto in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Ai soldati è stata promessa un’indennità di smobilitazione, ma gli ufficiali incaricati di liquidarli sembrano temporeggiare. La tensione sale e durante il giorno vengono ripetuti gli inviti alla calma. Durante la notte i neri vengono massacrati dalle truppe francesi.
Sembene Ousmane, uno dei rappresentanti storici del cinema africano, attivo fin dal 1963, realizza un’amara denuncia nei confronti del razzismo colonialista e vince con questo film il premio speciale della giuria al Festival di Venezia del 1988. (fonte FilmTV.it)

http://www.astof.com/
http://feedbackvideo.it/
http://nuke.cinemasanbenedetto.it/

Apericinema 2015

ape

Come ormai da tradizione ritornano nel mese di giugno gli Apericinema Feedback. 

Quest’anno le serate saranno dedicate al tema delle parti del corpo.

Quattro appassionati esperti guideranno i partecipanti in un percorso allaricerca di citazioni e riferimenti alle parti del corpo umano nelle opere cinematografiche.

Le lezioni si svolgeranno di mercoledì come sempre alla videoteca Vigor secondo il seguente calendario:

Mercoledì 3 giugno – PIEDI                                               

a cura di Alessandro Bigoni

Mercoledì 10 giugno – MANI

a cura di Daniele Pizzimenti

Mercoledì 17 giugno – OCCHI

a cura di Massimo Alì Mohammad

Mercoledì 24 giugno – XXX

a cura di Paolo Soriani

Alle lezioni seguirà come sempre un aperitivo a buffet offerto dall’associazione Feedback.

I relatori:

Alessandro Bigoni classe 1971 è tra i fondatori storici di Feedback, da sempre collabora all’organizzazione delle svariate iniziative che l’associazione propone.

Daniele Pizzimenti, nato a Ferrara nel 1978, si laurea al DAMS di Bologna con una tesi sul film Ladri di biciclette e sulla storia del cinema italiano, attualmente è iscritto alla facoltà di filosofia presso l’Università di Ferrara. Ha lavorato per due anni al Centro Audiovisivi-Videoteca Vigor e collabora dal 2011 con l’Associazione Feedback.

Massimo Alì Mohammad, nato a Napoli nel 1983, sceglie nel 2009 Ferrara come città adottiva e collabora da più di due anni con l’associazione Feedback nell’organizzazione di progetti documentaristici e cinematografici, lezioni di cinema e cineforum. Il suo precedente cortometraggio La Nonna, è stato selezionato in 8 festival internazionali, vincendo la menzione speciale della giuria al 26° Torino Film Festival e il premio come miglior cortometraggio al Valdarno Cinema FEDIC 2009. Nel 2012 consegue la laurea magistrale in lingue e letterature straniere, indirizzo letterario, con tesi in storia del cinema su Jan Švankmajer. Con l’Associazione Feedback, per cui cura la sezione cinema, ha realizzato i documentari L’occulto della terra (menzione speciale al festival DOCunder30 2012), Das ist Walter (Festival DocuCity 2013), Mignon, (rassegna DOC in Tour 2013, Festival del cinema di Mantova 2013 e 30. Kasseler DokFest) e Voci dalla Val Montone. Attraverso una collaborazione tra la Meyehar Productions di Seattle e l’Associazione Feedback realizza nel 2014 il lungometraggio Amore tra le rovine.

Paolo Soriani, nato a Ferrara nel 1973, si avvicina alla fotografia in tarda età e da allora vi si dedica con crescente passione: nel 2004 vince il concorso fotografico nazionale Strega comanda color… Poco più tardi sboccia il suo amore per il cinema e per le “immagini in movimento”: frequenta YouTheatre: recitare per la televisione ed i media digitali di Massimo Malucelli ed il laboratorio cinematografico Hollywood Forever del Teatro Nucleo, il seminario pratico Ai margini della realtà: inquadrare concetti e fabbricare visioni di Roberto Roda e, recentemente, un workshop fotografico con Guido Harari ed uno di fotoritocco con Marianna Santoni. Mentre alla Cineteca di Bologna segue workshop di fotografia cinematografica fra cui quello di Roberto Forza (Marco Tullio Giordana). In ultimo, a Roma, Dare un senso alle immagini, workshop di montaggio filmico tenuto da Marco Spoletini (Matteo Garrone).

Ingresso libero riservato ai soci. E’ possibile associarsi la serata stessa.

Le date possono essere suscettibili a variazioni.

 

 

Le charme discret du cinéma français

charme

Dopo una breve pausa primaverile ritornano alla Vigor le lezioni di storia del cinema.
Il nuovo ciclo sarà nuovamente dedicato al cinema francese e affronterà autori noti ma anche poco conosciuti del cinema d’oltralpe.

La serie di incontri giungerà infine ad omaggiare il grande François Truffaut con ben due incontri, in occasione del trentennale dalla sua scomparsa, in cui sarà possibile visionare rare testimonianze sulla sua vita e la sua arte.

Le lezioni saranno tenute da cinque appassionati esperti e si svolgeranno come sempre di martedì.

Martedì 14 aprile –  Avantgarde! Il cinema d’avanguardia francese,
a cura di Massimo Marchetti.

tumblr_ltfpn5UWFr1qcay1ao1_500

Martedì 21 aprile Pierre Etaix, un destin animé,
a cura di Giampiero Raganelli.

yoyo-1965-03-g

Martedì 28 aprileMarcel Carné, dalle nebbie del noir ai fuochi fatui del boulevard du Crime,
a cura di Sandro Sproccati.

les-enfants-du-paradis-marcel-carnet-arletty-theatre-pino-farinotti-mymovies-labrouge

Martedì 5 maggioResnais non amour,
a cura di Daniele Pizzimenti.

Last Year at Marienbad. Photo Courtesy Rialto Pictures.

Martedì 12 maggioAntoine Doinel, l’evoluzione di un ragazzo selvaggio,
a cura di Massimo Alì Mohammad.

jean-pierre-leaud-e-patrick-auffey-in-una-scena-de-i-400-colpi-152131

Martedì 19 maggioIl regista che amava le donne,
a cura di Massimo Alì Mohammad.

ss-2012-02-06-at-12-56-22

I docenti:

Massimo Marchetti (1971), è curatore e critico d’arte contemporanea. Dal 2001 al 2007 ha lavorato presso l’Istituto di cultura Casa Cini di Ferrara e dal 2010 al 2013 ha collaborato con lo spazio espositivo Casabianca di Zola Predosa e con Radio Città del Capo di Bologna nella rubrica settimanale dedicata agli eventi artistici.

Sandro Sproccati (Ferrara 1954) ha insegnato all’Accademia di Belle Arti di Venezia tra il 1980 e il 1991. Trasferitosi nel 1992 all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vi ha ricoperto dapprima la cattedra di Fenomenologia delle Arti Contemporanee, poi anche le docenze di Semiotica dell’Arte e Storia del Cinema. È autore dei seguenti volumi di saggistica d’arte: Prose per l’arte odierna, Essegi, Ravenna 1989; La concreta utopia. Arte d’avanguardia in Russia 1905-1930, Pendragon, Bologna 1994; Monet. La vita e l’opera, Mondadori, Milano 2000; Per una logica della pittura, B.U.P., Bologna 2006; Critica della rappresentazione. Poetiche pittoriche della prima avanguardia, Zona Editrice, Arezzo 2009. Ha inoltre pubblicato testi critici e teorici su varie riviste di arte, letteratura e cinema («Il Verri», «Rivista di Estetica», «Testuale», «Altri Termini», «Corposcritto», «Hortus Musicus», «Carte di Cinema») ed è nel comitato di redazione della rivista di cinema «Rifrazioni». È anche autore di tre raccolte di poesie e di vari scritti di prosa letteraria, ed è in via di pubblicazione un suo libro interamente dedicato alle strutture della narrazione cinematografica.

Massimo Alì Mohammad, nato a Napoli nel 1983, sceglie nel 2009 Ferrara come città adottiva e collabora da più di due anni con l’associazione Feedback nell’organizzazione di progetti documentaristici e cinematografici, lezioni di cinema e cineforum. Il suo precedente cortometraggio La Nonna, è stato selezionato in 8 festival internazionali, vincendo la menzione speciale della giuria al 26° Torino Film Festival e il premio come miglior cortometraggio al Valdarno Cinema FEDIC 2009. Nel 2012 consegue la laurea magistrale in lingue e letterature straniere, indirizzo letterario, con tesi in storia del cinema su Jan Švankmajer. Con l’Associazione Feedback, per cui cura la sezione cinema, ha realizzato i documentari L’occulto della terra (menzione speciale al festival DOCunder30 2012), Das ist Walter (Festival DocuCity 2013), Mignon, (rassegna DOC in Tour 2013, Festival del cinema di Mantova 2013 e 30. Kasseler DokFest) e Voci dalla Val Montone. Attraverso una collaborazione tra la Meyehar Productions di Seattle e l’Associazione Feedback realizza nel 2014 il lungometraggio Amore tra le rovine.

Giampiero Raganelli, giornalista, critico cinematografico e teatrale, specializzato in cinema orientale. Collabora con alcune riviste e numerose testate online specializzate («Carte di cinema», «Uzak.it», «Filmidee», «Rapporto confidenziale», «Asia Express», «Spaziofilm», «Positifcinema», «Teatro Teatro»). Inoltre organizza rassegne per numerose associazioni culturali. Tra i coautori dei volumi «Il film in cui nuoto è una febbre», monografia sui registi emergenti a livello internazionale, e «The Monster Show», guida la cinema mostruoso per ragazzi, edito dalla Cineteca di Bologna. (FilmIdee www.filmidee.it, Uzak www.uzak.it).

Daniele Pizzimenti, nato a Ferrara nel 1978, si laurea al DAMS di Bologna con una tesi sul film Ladri di biciclette e sulla storia del cinema italiano, attualmente è iscritto alla facoltà di filosofia presso l’Università di Ferrara. Ha lavorato per due anni al Centro Audiovisivi-Videoteca Vigor e collabora dal 2011 con l’Associazione Feedback.

Le serate si svolgeranno alle ore 21 presso la video-biblioteca “Vigor”, via Previati 18  a Ferrara.

Ingresso libero riservato ai soci. E’ possibile associarsi la serata stessa.

Le date possono essere suscettibili a variazioni.

Approfondimenti Storia segreta del cinema italiano

Ecco la preziosa dispensa sulla prima lezione con un po’ di link di approfondimenti!

Questo è il ricchissimo e fondamentale UBU
http://www.ubu.com/film/

“Anna” di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli

Questo è una puntata su Alberto Grifi di “Schegge di utopia”, un ciclo di interviste ai cineasti underground

“Nelda” di Piero Bargellini

“Trasferimento di modulazione” di Piero Bargellini (da un filmino porno)

“La verifica incerta” di Alberto Grifi e Gianfranco Baruchello

“Secondo il mio occhio di vetro” di Paolo Gioli

“Filmino stenopeico” di Paolo Gioli

Rischiatutto Cinema 2014

 

rischiatutto

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al Rischiatutto Cinema, l’imperdibile quizzone di cultura cinematografica pre-natalizio ideato dall’Associazione Feedback e giunto alla quarta edizione che si svolgerà mercoledì 17 dicembre 2014 alle ore 21 presso la Video-Biblioteca “Vigor” di Ferrara.

Anche quest’anno, il temibile conduttore Arcibaldo Lestofanti vesserà i concorrenti con domande crudelissime, riconoscimenti di sequenze visive e sonore e nuove agghiaccianti sorprese.

Come di consueto, il quiz comprenderà domande relative al ciclo di Storia del Cinema 2014, ma anche tante di conoscenza generale.

Primo premio: carnet di cinque ingressi per il cinema Boldini, per gentile concessione di ARCI Ferrara.
Secondo premio: un capolavoro del cinema francese in dvd.
Forse, il più ambito, terzo premio di consolazione segreto, gentilmente offerto dal nostro presentatore… (quest’anno è davvero speciale).

La partecipazione come concorrenti è gratuita e rivolta a tutti gli interessati, incluso anche chi non ha direttamente partecipato alle lezioni. Gli interessati a partecipare devono iscriversi entro il 14 dicembre 2014 inviando una mail a cinema@feedbackvideo.it specificando il proprio nome e cognome.

NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 30