Ferrara Film Corto Festival

Ferrara Film Corto Festival
7 – 12 giugno 2021

Sala Estense, Piazza del Municipio, 2, Ferrara

Ferrara Film Commission APS presenta la nuova edizione del suo festival dedicato ai cortometraggi. La quarta edizione del festival, dedicata alle tematiche ambientali, si snoderà attraverso cinque giornate che vedranno l’avvicendarsi di proiezioni, conferenze, incontri tematici e momenti musicali indirizzati a tutte le fasce di età, dai più piccoli ai più grandi.

Ferrara Film Corto Festival 2021 si snoderà attraverso cinque giornate, che vedranno l’avvicendarsi di proiezioni, conferenze, incontri tematici e momenti musicali indirizzati a tutte le fasce di età, dai più piccoli ai più grandi. Il filo rosso che legherà tutte le iniziative sarà rappresentato dal titolo “AMBIENTE È MUSICA”, ovvero l’esplorazione della relazione tra “ambiente sonoro” e “ambiente naturale”, nel tentativo di aumentare la consapevolezza sulle problematiche legate al cambiamento climatico e mettere in risalto la cultura del patrimonio naturale, del patrimonio sonoro di ogni popolazione e del patrimonio scientifico che caratterizza l’innovazione contemporanea. Innovazione è anche la parola chiave che racconterà la proiezione dei film in concorso, provenienti da tutto il mondo e accomunati dalla sensibilità per le tematiche sociali trattate.

Per tutti i dettagli, il programma ufficiale del festival, l’elenco dei corti selezionati, e per prenotare il tuo posto: [link]

Contrattualistica e Diritti d’Autore

Contrattualistica e Diritti d’Autore
Corso gratuito per occupati, disoccupati del settore cinema e audiovisivo

Operazione Rif. PA 2020-15446/RER Progetto 7 Edizione 2 – Attività cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 e dalla Regione Emilia-Romagna, approvata con DGR 402/2021 del 29/03/2021

Ecipar Ferrara, in collaborazione con Feedback APS e altre realtà locali, organizza un corso gratuito online di 46 ore, intitolato “Contrattualistica e Diritti d’Autore”; il corso intende potenziare le competenze degli operatori per essere in grado di gestire gli aspetti contrattuali e normativi legati ad un’opera cinematografica e audiovisiva. In particolare si affronteranno le norme per definire le prestazioni ed i contratti dei vari soggetti che partecipano ad una produzione audiovisiva e cinematografica e saranno affrontate le questioni giuridiche attinenti la tutela delle opere dell’ingegno destinate allo spettacolo, con particolare attenzione ai rapporti di coproduzione ed alla stesura di contratti a norma che regolino le coproduzioni cinematografiche tra l’Italia e diversi paesi esteri.

Requisiti obbligatori per partecipare
Persone che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, ad eccezione delle persone inoccupate o inattive, con conoscenze-capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali e con pregresse esperienze lavorative. Essere residenti o domiciliati in Emilia Romagna in data antecedente l’iscrizione alle attività. I candidati, dovranno conoscere: il sistema di imprese preso a riferimento dal progetto, il settore cinematografico ed i processi lavorativi afferenti al settore, i principi economico legislativi di base e conoscenza di informatica di base.

Obiettivi
La figura professionale sarà in grado di gestire gli aspetti contrattuali e normativi legati ad una produzione cinematografica e audiovisiva. In particolare si occuperà di definire le prestazioni dei vari soggetti che partecipano ad una produzione audiovisiva e cinematografica formalizzando contratti specifici, gestire le questioni giuridiche attinenti alla tutela delle opere dell’ingegno destinate allo spettacolo, con particolare attenzione alle problematiche di carattere pratico che caratterizzano la materia, avviare rapporti di coproduzioni attraverso la stesura di contratti secondo le diverse fonti normative che regolano le coproduzioni cinematografiche tra l’Italia e i diversi paesi esteri.

Programma
MODULO 1 – CONTRATTUALISTICA DI SETTORE: Prende in esame il tema della contrattualistica che, per il settore cinema ed audiovisivo, rappresenta trasversalmente ai processi, un aspetto fondamentale. Dopo una prima analisi della struttura e delle fonti giuridiche di un contratto, saranno passati in rassegna i principali contratti che regolamentano la vita di un’impresa del settore, dai contratti di distribuzione e di vendita della produzione, ai contratti con i vari professionisti che intervengono nello sviluppo delle attività.

MODULO 2 – I DIRITTI D’AUTORE: Affronta il tema legato alla protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.
MODULO 3 – I CONTRATTI DI COPRODUZIONE e i rapporti e diritti tra le parti coinvolte.

Durata e frequenza
Il corso sarà così articolato: 40 ore di aula + 6 ore di project work

Per tutti i dettagli sul corso, informazioni e iscrizione: [link]

Scarica la locandina del corso: [link]

La produzione cinematografica e audiovisiva

La produzione cinematografica e audiovisiva
Corso gratuito per occupati, disoccupati del settore cinema e audiovisivo

Operazione Rif. PA 2020-15446/RER Progetto 1 Edizione 2 – Attività cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 e dalla Regione Emilia-Romagna, approvata con DGR 402/2021 del 29/03/2021

Ecipar Ferrara, in collaborazione con Feedback APS e altre realtà locali, organizza un corso gratuito online di 40 ore, intitolato “La produzione cinematografica e audiovisiva”. Il progetto desidera sviluppare conoscenze e competenze per poter lavorare all’interno di un’impresa del settore del cinema e dell’audiovisivo in ambito manageriale, gestionale ed organizzativo. I contenuti del percorso analizzeranno le caratteristiche di un prodotto cinematografico ed audiovisivo, la struttura del settore della filiera cinematografica e audiovisiva, l’ideazione di un progetto dallo sviluppo artistico e produttivo alla fase operativa, dal finanziamento dei film all’organizzazione del set nel rispetto delle normative covid per le riprese.

I destinatari del corso sono persone che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, ad eccezione delle persone inoccupate o inattive, con conoscenze-capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali e con pregresse esperienze lavorative. Essere residenti o domiciliati in Emilia-Romagna in data antecedente l’iscrizione alle attività. I candidati dovranno inoltre conoscere: il sistema di imprese del cinema e dell’audiovisivo, le sue distintività e caratteristiche, i processi lavorativi afferenti al settore e principi di informatica di base.

Obiettivi
Il progetto favorirà lo sviluppo di conoscenze e competenze per poter lavorare all’interno di una impresa del settore cinema ed audiovisivo andando a ricoprire un ruolo nell’ambito dei servizi organizzativi e gestionali.

Programma
I principali contenuti del percorso saranno:

  • Il prodotto cinematografico e la struttura del settore;
  • La filiera cinematografica e audiovisiva: come nasce un progetto;
  • Dall’ideazione allo sviluppo artistico e produttivo: il finanziamento dei film, il set cinematografico e le normative Covid per le riprese e la gestione delle diverse fasi della produzione.

Durata e frequenza
Il corso sarà così articolato: 32 ore di aula + 8 ore di project work

Per tutti i dettagli sul corso, informazioni e iscrizione: [link]

Scarica la locandina del corso: [link]

 

Italian Extreme vol.4

ITALIAN EXTREME vol.4
Rassegna online 7 – 28 aprile ore 21
Evento speciale 12 maggio ore 17.30

 

Italian Extreme è una rassegna di incontri e proiezioni cinematografiche che nasce nel 2018, a cura dell’Associazione Feedback, per offrire uno sguardo differente sulla cinematografia nostrana. Extreme assume un senso più ampio del termine: cinema underground, condizioni produttive proibitive, linguaggi sperimentali non convenzionali, cinema di genere, z-movies, tematiche forti; la rassegna è un po’ tutto questo.

Per la quarta edizione, facendo fronte all’attuale emergenza pandemica, l’Associazione Feedback, in collaborazione con Consorzio Factory Grisù, sposta la rassegna verso la dimensione dell’incontro online via zoom, per quattro appuntamenti aperti a tutti sul cinema fuori genere e uno specifico focus sulla videoarte.


La rassegna culminerà con un evento speciale il 12 maggio, in diretta Zoom, sarà presentato il Project Work dei partecipanti al corso di formazione dal titolo “Innovazione digitale: la videoarte per valorizzare il patrimonio culturale” organizzato da Ecipar Ferrara e co-finanziato con risorse del Fondo sociale europeo Programma Operativo 2014/2020 Regione Emilia-Romagna.


La partecipazione agli incontri online è libera.

Il link zoom per i singoli eventi verrà comunicato, di volta in volta, attraverso la mailing list (previa iscrizione sul nostro sito) e i canali social (Facebook e Instagram).

Evento organizzato in collaborazione con

  • Consorzio Factory Grisù

Enti partner

  • ECIPAR – Ferrara
  • CNA Cultura Ferrara
  • Ferrara La Città del Cinema ®


Calendario appuntamenti

Mercoledì 7 aprile
Le frontiere del cinema italiano a cura di Giulio Sangiorgio
Dove sta andando il cinema di ricerca italiano contemporaneo? Tra cinema del reale e opere sperimentali, tra documentari che sembrano fiction e film che sembrano quadri, un viaggio verso le frontiere del cinema italiano che cambia.

Link per rivedere l’incontro: clicca qui!

Mercoledì 14 aprile
Le schifezze umane. Cinico Tv, il bestiario umanista di Ciprì e Maresco a cura di Raffaele Meale
L’aprile del 1992 porta con sé non poche rivoluzioni. In Italia si svolgono le elezioni politiche, le ultime della cosiddetta Prima Repubblica. Il 6 aprile inizia ufficialmente il tragico assedio di Sarajevo: quello stesso giorno su RaiTre va in onda un breve e strano intermezzo, dal titolo “Cinico Tv”. È l’inizio dell’epopea con cui Daniele Ciprì e Franco Maresco mettono a ferro e fuoco l’immaginario televisivo, i suoi tempi, i suoi “colori”, la sua (dis)umanità. Un volo pindarico che traumatizzerà l’universo televisivo italiano per poi approdare al cinema, e andare incontro a un processo per vilipendio della religione…

Link per rivedere l’incontro: clicca qui!

Mercoledì 21 aprile
Piero Bargellini: alchimie su pellicola a cura di Giampiero Raganelli
Nello scenario del cinema underground italiano degli anni Sessanta-Settanta, ci soffermeremo sulla figura dell’aretino Piero Bargellini, artista maledetto e scheggia impazzita. Autore di un cinema poetico, governato dalle pulsioni primigenie di eros e Thanatos, che riflette la sua conoscenza scientifica, l’ottica e la chimica. Come altri autori d’avanguardia, Bargellini è stato capace di imprimere un senso materico alla pellicola, di colorarla, graffiarla e maltrattarla, fino a teorizzarne la decomposizione, il deterioramento nello straordinario Trasferimento di modulazione, dove i corpi acquisiscono un’aurea energetica.

Link per rivedere l’incontro (link per i filmati in descrizione): clicca qui!

Mercoledì 28 aprile
Pellicola camera foro: il cinema di Paolo Gioli a cura di Massimo Marchetti
Personalità appartata nella scena artistica italiana, Paolo Gioli esplora dalla fine degli anni Sessanta le potenzialità inespresse del cinema e della fotografia. Attraverso una rigorosa spoliazione dei meccanismi alla base della produzione convenzionale di immagini, Gioli ha arricchito l’esperienza della visione realizzando una serie di film in cui ogni volta il cinema è potuto ricominciare da capo. Quella di Gioli è una regressione tecnologica portata alle estreme conseguenze che offre allo spettatore l’antico stupore di vedere la realtà per la prima volta.

Link per rivedere l’incontro (link per i filmati in descrizione): clicca qui!

Mercoledì 12 maggio
Diretta zoom in cui verrà presetanto il Project Work dei partecipanti al corso di formazione dal titolo “Innovazione digitale: la videoarte per valorizzare il patrimonio culturale” organizzato da Ecipar Ferrara e co-finanziato con risorse del Fondo sociale europeo Programma Operativo 2014/2020 Regione Emilia-Romagna. Modererà l’incontro Paolo Marcolini (Ecipar – Ferrara)

Link per rivedere l’incontro: clicca qui!


Biografie degli ospiti

Giulio Sangiorgio
Giulio Sangiorgio (Lecco, 1984), giornalista e critico cinematografico, vive e lavora a Milano. È direttore responsabile del settimanale di cinema, televisione, musica e spettacolo Film Tv. È membro del comitato di selezione di Filmmaker Festival di Milano. Fa parte del consiglio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani ed è membro della commissione che assegna l’attestato di Film della critica. È stato curatore delle monografie italiane su Lav Diaz e François Ozon.

Raffaele Meale
Raffaele Meale (Roma, 1979) è un critico e storico del cinema. Fondatore e caporedattore della rivista Quinlan.it, è direttore di Cinecriticaweb, la rivista online del Sindacato dei Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), organo di cui è parte del Direttivo Nazionale. Docente nel corso di Produzione al Centro Sperimentale di Cinematografia, collabora con diverse testate cartacee e online. È membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale del Cinema di Pesaro e collabora con le Giornate degli Autori, sezione collaterale della Mostra di Venezia. Ha pubblicato saggi in vari volumi collettivi e ha curato insieme a Enrico Azzano i due volumi di “Nihon Eiga. Storia del cinema giapponese”. Per Arcana ha pubblicato il volume “Fuori i compagni dalle balere. Viaggio nella musica dell’Emilia-Romagna”.

Giampiero Raganelli
Giampiero Raganelli è giornalista e critico cinematografico e teatrale. Specializzato in cinema asiatico, collabora con alcune riviste e testate specializzate, quali Quinlan, Cineclandestino, DINAMOpress, Teatro Teatro. E’ coautore dei volumi Il film in cui nuoto è una febbre, con un capitolo sul regista filippino Lav Diaz; The Monster Show, guida al cinema mostruoso per ragazzi; Studio Ghibli; Sotto i riflettori di un occhio selvaggio – Sul cinema di Paolo Cavara; Carlo & Enrico Vanzina. Artigiani del cinema popolare. Organizza anche rassegne per enti e associazioni culturali.

Massimo Marchetti

Massimo Marchetti (1971) è curatore e critico d’arte contemporanea. Ha lavorato presso l’Istituto di cultura Casa Cini di Ferrara e lo spazio espositivo Casabianca di Zola Predosa; dal 2016 è curatore del Fondo Massimo Sani che raccoglie i materiali d’archivio del documentarista ferrarese. Collabora con la cattedra di Storia dell’arte contemporanea dell’Università di Ferrara, con la quale ha contribuito alla realizzazione dei volumi “Arte contemporanea a Ferrara” (Mimesis, 2017) e “Renzo Melotti. Gallerista, collezionista, filantropo” (D’Amato, 2020).

Corso Base di Fotografia 2020

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA
30 settembre – 4 novembre 2020
il mercoledì alle ore 21.00 presso
Agire Sociale – Centro Servizi per il Volontariato, via Ferrariola Ferrara

Vi sentite insicuri del mezzo e non sapete come impostare correttamente tutte quelle funzioni sulla macchina fotografica? Volete capire perché, tante foto che vedete in giro, sembrano così gradevoli e volete migliorare le vostre? Insomma, volete iniziare a fare sul serio ma siete dei principianti? Torna il nostro CORSO BASE DI FOTOGRAFIA, che permette di acquisire le competenze necessarie a muovere i giusti primi passi in quest’arte ricca di stimoli!
Le 6 lezioni teoriche forniranno le nozioni necessarie a realizzare immagini corrette da un punto di vista espositivo e ben composte visivamente; grazie alle 3 uscite fotografiche inoltre, sarà possibile consolidare la teoria per poter arrivare ad esprimere uno stile fotografico più personale che dia spazio al contenuto. Le immagini realizzate verranno analizzate e discusse assieme agli altri corsisti e ai docenti. Verranno fornite anche utili nozioni sulla gestione dei file ed elementi di post-produzione fotografica.

Docenti: saranno a disposizione degli iscritti tutti i docenti dell’associazione, che si alterneranno nelle varie lezioni teoriche e pratiche.

Destinatari: il corso è aperto a tutti. Sono disponibili un massimo di 15 posti.

Frequenza: 6 lezioni di 2 ore a frequenza settimanale (il mercoledì dalle 21 alle 23) e tre workshop pratici di mezza giornata (il sabato o la domenica da concordare con gli iscritti).

Date: 30 settembre – 4 novembre 2020

[Dettagli]       [Iscriviti qui]

(L’immagine di copertina è di Luca Ricci – ex corsista)